CALCIO E FESTA DI SAN GERARDO: RIUNIONE SULLA SICUREZZA

Due i temi principali sul tavolo del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza che questa mattina, presieduto dal Prefetto di Potenza Michele Campanaro, si è riunito nella Sala Italia del Palazzo del Governo.


Primo argomento all’ordine del giorno, l’esame della richiesta della Società Calcistica "Sorrento Calcio 1945 s.r.l.” ad essere nuovamente ospitata, per le gare interne della prossima stagione del campionato di Serie C, nello Stadio Comunale "Viviani" del Capoluogo lucano.

 

 

Il Tavolo ha, preliminarmente, preso atto della impossibilità di disputare le partite casalinghe del campionato 2024/25 nello stadio "Italia" di Sorrento (NA), dove sono in corso lavori di adeguamento agli standard del calcio professionistico, nonché della indisponibilità, allo stato attuale, di altri impianti sportivi nella regione Campania, suffragata da comunicazione resa dalla Prefettura di Napoli. 

Dopo aver accertato la disponibilità del Comune di Potenza e della Società Calcistica “Potenza Calcio”, il Comitato ha, quindi, espresso parere favorevole al rilascio del nulla osta all’utilizzo dello Stadio Comunale A. "Viviani", anche per la stagione sportiva 2024/25. Va ricordato che, in mancanza di nulla osta prefettizio, le Società di calcio non possono iscriversi ad un campionato professionistico.

“La stagione calcistica appena conclusa non ha fatto registrare episodi critici nella gestione dell’ordine pubblico, grazie al brillantissimo lavoro svolto dalle nostre Forze di Polizia e di questo va oggi dato atto, con un pieno ringraziamento. E’ però adesso necessario che, al surpuls di impegno richiesto per gestire l’ordine pubblico delle partite di tre squadre di Lega Pro C (Potenza, Picerno e Sorrento), corrisponda un sensibile rafforzamento della presenza della Polizia locale, come oggi assicurato dall’Amministrazione Comunale di Potenza”, ha sottolineato il Prefetto Campanaro a margine del rilascio del nulla osta.

La seconda sessione del Comitato è stata, poi, interamente dedicata alla pianificazione delle misure di safety e security, in vista dei festeggiamenti in onore di San Gerardo Vescovo, patrono della città di Potenza.  

I festeggiamenti cittadini, quest’anno, esordiranno il 25 maggio con la “Giornata dello studente 2024”, manifestazione organizzata dalla Consulta Studentesca della Basilicata che coinvolgerà l’intero centro storico in talk show, dibattiti, eventi culturali e sportivi, per concludersi con un concerto serale in Piazza Mario Pagano.
Ancora Piazza Prefettura, come i potentini sono soliti chiamare il cuore della loro città,  sarà la location dei tre giorni del “Potenza Folk Festival”, organizzato dalla Associazione dei “Portatori del Santo”, che prenderà il via domenica 26 maggio. 

Momento clou delle celebrazioni, la “Grande Partata dei Turchi” che con i suoi 1.150 figuranti, nella serata del 29 maggio, si dipanerà per le vie cittadine partendo dallo Stadio comunale “A. Viviani” per arrivare, in serata, in Piazza Matteotti, dove prenderà forma il tradizionale rito dell’Accensione della Iaccara. 
Infine, il 30 maggio, a conclusione dei festeggiamenti, si svolgeranno la solenne celebrazione in cattedrale presieduta dal nuovo Arcivescovo di Potenza Monsignor  Davide Carbonaro e la processione religiosa lungo le vie del centro storico.

 “Il programma della festa più attesa dalla comunità potentina si arricchisce, quest’anno, di nuovi contenuti. Saranno giorni caratterizzati da eventi, concerti, incontri, premiazioni, durante i quali Potenza sarà immersa in quel gioioso connubio tra tradizioni laiche e religiose che caratterizza da sempre la festa del Santo Patrono. Si attende, come ogni anno, l’arrivo di migliaia di persone e come ogni anno, non ci faremo trovare impreparati, pianificando le misure di ‘safety’ e ‘security’ necessarie a garantire lo svolgimento della festa in una cornice di sicurezza, con particolare riferimento alla Parata dei Turchi ed alla sua forza attrattiva, in grado di richiamare nel capoluogo migliaia di presenze, anche dalle regioni vicine”.

Focus approfondito, quindi, sui “Piani di sicurezza” elaborati dall’Amministrazione comunale e dalle Associazioni dei “Portatori della Iaccara” e dei “Portatori del Santo” e già sottoposti ad una prima valutazione della Commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. 
In particolare, quest’anno si è proceduto a redigere un Piano di Sicurezza unico per i concerti in Piazza Mario Pagano del 25, 26, 27, 28 e 30 maggio, uno per la “Grande Parata dei Turchi” e un altro per l’Accensione della Iaccara.

Particolarmente serrate le misure di sicurezza che verranno messe in campo in occasione dei cinque concerti serali, a partire dai varchi di accesso che saranno posizionati all’altezza di Vico Fratelli Bandiera e di Vicolo Giordano Bruno-Via Caporella del cuore del ceentro cittadino.  La Piazza, dove oltre al palco verranno montati i gazebo per il ristoro, sarà accessibile durante le esibizioni a circa 3.500 spettatori. Il “rialzo” del Teatro Stabile sarà riservato esclusivamente alle persone disabili. 

I varchi e la Piazza verranno presidiati e controllati da 20 addetti alla security, unitamente a volontari dello staff organizzativo. Saranno, inoltre, presenti 6 squadre antincendio a presidio degli idranti e degli estintori,  posizionate sotto il Palazzo del Governo e nelle aree del palco, della regia tencica e dei gazebo. È previsto, inoltre, durante tutta la durata dei concerti, lo stazionamento di 2 ambulanze,  1 auto medica, 1 area P.M.A. con il medico e 2 squadre S.A.P. composte da personale parasanitario. Presidi rafforzati anche per la Grande Parata dei Turchi del 29 maggio. 

Trattandosi di manifestazione non statica è, infatti, necessaria la presenza di squadre dinamiche che seguano la sfilata durante tutto il percorso. Ci saranno, quindi, 28 addetti al controllo, 100 volontari di Protezione Civile e 60 addetti sanitari, di cui 46 a piedi con zaino tecnico e 114 distibuiti tra 4 ambulanze e 3 automediche. Saranno inoltre presenti, per tutta la durata dell’evento, 3 medici. 

Il D.E.U. 118 presidierà la manifestazione con un propria ambulanza che andrà ad aggiungersi a quelle predisposte dagli organizzatori. 
Ulteriore rafforzamento dei presidi per il rito della “Iaccara”, la torcia di canne e legna, lunga 10 metri e pesante una tonnellata, che a conclusione della Parata, viene accesa per chiedere la protezione al Santo Patrono.

La procedura dell’accensione avverrà sotto lo sguardo attento dei Vigili del Fuoco, in un’area delimitata e interedetta al pubblico che potrà assistere alla manifestazione nella restante parte di Piazza Matteotti, dall’intersezione con Via Pretoria a scendere verso il Tempietto di San Gerardo o dal maxischermo che verrà posizionato sul palco in Piazza Mario Pagano. 

Nell’esprimere un primo parere di massima favorevole sui Piani di Sicurezza presentati, il Consesso ha sottolineato la necessità di un collegamento costante tra presidi sanitari e Centrale Operativa del 118, nonché la costituzione, nell’ambito del Centro Operativo Comunale-C.O.C. che verrà insediato in Municipio, di una cabina di regia per un più efficace coordinamento tra tutti gli operatori in campo, incluse le Forze di Polizia. 

Proprio i profili riferiti alla gestione dell’ordine pubblico verranno ulteriormente dettagliati, su indicazione del Prefetto, in sede di Tavolo Tecnico in Questura, convocato a stretto giro.  “L’indicazione è quella di garantire una massima cornice di sicurezza con un importante dispiegamento delle Forze di Polizia, tra territoriali e rinforzi, come già accaduto nelle ultime edizioni. 

Tutti, dai ragazzi, ai bambini, alle famiglie ed agli anziani devono poter  vivere in piena sicurezza e serenità queste giornate che sono, in assoluto, le più attese a Potenza - ha sottolineato sul tema il Rappresentante del Governo -  E’ per questo che, accanto agli importanti dispositivi di sicurezza che verranno effettuati dalle Forze di Polizia, dai Vigili del Fuoco, dalla Polizia locale, dal 118 e dagli stessi volontari, sento di rivolgere all’intera comunità potentina un appello alla responsabilità piena, per evitare ogni forma di eccesso”.

Presenti alla riunione di oggi del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Potenza Stefania D’Ottavio, accompagnata dai Dirigenti degli Uffici comunali competenti, il Consigliere provinciale Rocco Pappalardo, il Direttore Regionale ed il Vice Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco Vincenzo Ciani e Saverio Laurenza, il Direttore del DEU 118 Libero Mileti il rappresentante dall’Associazione dei “Portatori del Santo” Giuseppe Lo Vito, il Presidente della Consulta Provinciale Studentesca Simone Carcuro, l’Amministatore delegato della Società “Potenza Calcio” Nicola Macchia, il Presidente ed il Direttore generale della Società “Sorrento Calcio 1945” Giuseppe Cappiello e Benito Starace.


ARTICOLI CORRELATI ▶


 

adv

© 2024 Basilicata Digital Channel

Registrazione tribunale di Potenza 1610/2023


BBS digital vision s.r.l. - Potenza 

PIVA 02144200769