POTENZA, BUON PUNTO CONQUISTATO A CASERTA

POTENZA, BUON PUNTO CONQUISTATO A CASERTA

Casertana-Potenza 0-0

Casertana (4-3-3): Venturi 6,5; Calapai 6, Bacchetti 6, Soprano 5,5, Nicoletti 6 (35' st Paglino sv) ; Deli 6, Casoli 5,5 (15' st Toscano 6), Damian 5,5; Carretta 5,5 (15' st Rovaglia 5), Tavernelli 6 ( 42' st Taurino sv), Curcio 5. A disp. Marfella, Ciliento, Matese, Galletta, Sciacca, Turchetta, Montalto. All. Cangelosi 5,5

Potenza (3-5-2): Alastra 6; Armini 6, Sbraga 6,Verrengia 6,5; Spaltro 6 (27' st Hadziosmanovic 6) , Candellori 6, Schiattarella 7 (43' st Steffè sv) , Maisto 6,5 (27 st Saporiti 6), Pace 6,5 (32' st Burgio sv ); Volpe 6 (32' st Rossetti sv) , Caturano 6.  A disp. Iacovino, Cucchietti, Marchisano, Maddaloni, Castorani, Mazzeo, Persichini, Hristov. All. Marchionni 6,5

Arbitro: D'Eusanio di Faenza 6 (Consonni-Bertoluccio) Quarto Ufficiale Leone di Avezzano

Note: Ammoniti: Nicoletti, Bacchetti, Soprano Damian, Pace, Sbraga, Armini Marchionni  Angoli 5-3: Recupero: 1' e 4'

Un punto e qualche rimpianto. Il Potenza, riveduto e corretto dopo il mercato di riparazione,   strappa un pareggio importante al Pinto di Caserta ma, a conti fatti, ci poteva stare qualcosa in più. Soprattutto per quanto visto nel secondo tempo quando i rossoblù lucani hanno abbandonato la prudenza iniziale  e cercato con insistenza la via della rete.  Ed il gol è arrivato ben due volte ma prima Armini e poi Rossetti, autore dell'assist per Saporiti, sono stati "pizzicati" in fuorigioco neutralizzando entrambe le realizzazioni. 

Primo tempo di attesa quello dei rossoblù lucani che comunque, hanno rischiato poco o nulla. La buona disposizione difensiva, con Verrengia "braccetto" di sinistra al posto di Maddaloni, ha retto bene il confronto con i vari Carretta, TRavernelli e Curcio, limitati a semplici comparse. Poche le azioni degne di nota nella prima parte del match. Una conclusione di Tavernelli al 1' minuto finita fuori bersaglio, un traversone di Deli non sfruttato da Calapai al 12', una conclusione dello stesso esterno destro al 42' parata bene da Alastra. Il Potenza ha gestito il match, chiuso tutti i varchi, coperto ogni zona del campo senza tuttavia mai cercare di "offendere". Solo Candellori al 6' ci ha provato con una rovesciata acrobatica finita sulla traversa. Poi solo tanta attenzione per limitare il gioco della formazione campana evitando di correre pericoli.

Di marca diversa la seconda parte del match. Il Potenza ha capito di poter far "male" ed ha cambiato il suo atteggiamento in campo. Squadra decisa, a tratti brillante, veloce e pericolosa. Ci ha provato subito al 5' Caturano su calcio da ferma ma Venturi ha respinto con i pugni. Cinque  minuti dopo una bordata dal limite di Pace è neutralizzata da Venturi. E' il momento migliore del Potenza che al 13' va in gol con Armini dopo un miracolo di Ventiri su Caturano ma l'arbitro annulla per fuorigioco.  La risposta della Casertana è doppia: prima Carretta non arriva su un suggerimento di Deli sugli sviluppi dell'azione Casoli impegna Alastra in una parata a terra. Il Potenza gestisce il match con personalità, dà la sensazione di poter passare ma manca lo spnto finale. Saporiti lo trova al 37' ma l'arbiro annulla per off side di Rossetti autore dell'assist. La partita si spegne la Casertana tenta qualche accelerazione ma è il Potenza al 3' di recupero con Rossetti ad avere la palla del ko ma Venturi dice ancora di no. 


ARTICOLI CORRELATI ▶