AL VIA IL LAVORO AGILE PER 38 DIPENDENTI DEL COMUNE DI MATERA

AL VIA IL LAVORO AGILE PER 38 DIPENDENTI DEL COMUNE DI MATERA

Con la delibera di giunta 352/2023, la Giunta del Comune di Matera ha dato indirizzo di procedere ad attivare il lavoro agile nell’Amministrazione civica. Dopo l’adeguamento tecnologico di apparati e connessione, è partito il periodo sperimentale per i 38 dipendenti comunali che ne hanno fatto richiesta e sono in possesso dei requisiti previsti dal regolamento.

È un’iniziativa del sindaco, Domenico Bennardi e dell’assessore alla Innovazione Angelo Cotugno, all’esito della procedura di confronto sindacale prevista dal Contratto collettivo nazionale di Lavoro (comparto Funzioni locali - triennio 2019-2021), che ha portato ad approvare gli atti necessari all’avvio del lavoro agile. Dopo la scadenza dell’Avviso, curato dall’ufficio Organizzazione e Gestione del personale, è partita la procedura sperimentale su base volontaria.

Sono coinvolti i dipendenti comunali con rapporto di lavoro a tempo pieno o parziale e contratto a tempo indeterminato o determinato. «Tra le tante eredità della pandemia -hanno commentato Bennardi e Cotugno c’è anche quella di aver prodotto una maggiore consapevolezza di questo tipo di lavoro smart e dinamico, che può rappresentare una sfida per il futuro, coniugando innovazione ed efficienza. Il provvedimento scaturisce da scelte adottate nella fase pandemica, a cui sono seguite specifiche richieste dei lavoratori e un proficuo confronto con i sindacati». A fine sperimentazione, si verificherà la modalità lavorativa per valutarne gli esiti per continuare ed eventualmente estenderne la fruizione.


 


ARTICOLI CORRELATI ▶