COMUNE DI POTENZA: 14 MILIONI PER IL SOCIALE

COMUNE DI POTENZA: 14 MILIONI PER IL SOCIALE

Presentato il Rapporto annuale 2023 dell’Ufficio di Piano e dei Servizi Sociali del Comune di Potenza, rapporto che monitora lo stato di attuazione del Piano Sociale di Zona 2022-2024 dell’Ambito Socio territoriale della città di Potenza.


“L’azione di accountability, ossia di dare conto ai cittadini del lavoro svolto dagli uffici è una tradizione europea che sempre più diventa modalità di azione degli Enti locali;”. – ha dichiarato il dirigente dell’UD SaP, Giuseppe Romaniello – sintetizzare l’azione amministrativa in indicatori di risultato, significa consegnare ai cittadini strumenti trasparenti e chiari per valutare l’azione amministrativa posta in essere, in attuazione del mandato politico ricevuto”.
Il Report sarà pubblicato nella sezione Sociale del Portale del Comune di Potenza.
Durante l’incontro è emerso il lavoro di programmazione e pianificazione dell’Ufficio di Piano e il conseguente contributo all’attuazione dei Servizi sociali, “segno di una proficua collaborazione tra gli uffici dell’UD Servizi alla Persona”, è stato spiegato.
La relazione di Marilene Ambroselli, coordinatrice tecnica dell’ufficio di Piano – ha evidenziato alcuni dei risultati più significativi, quali:
“1. sottoscrizione dell’accordo di integrazione sociosanitaria tra ASP e Comune di Potenza, con avvio degli accordi operativi in tema di dimissioni protette, prevenzione della violenza di genere, di progetti individuali per la vita indipendente di persone con disabilità.

2. attivazione stabile di procedimenti di coprogettazione e di assegnazione voucher, raccogliendo l’opportunità offertaci dalle previsioni normative del Codice del Terzo Settore, per oltre il 40% della spesa attivata, strumento innovativo che consente una migliore collaborazione tra pubblico e privato sociale, responsabilizzando le parti al pieno conseguimento degli obiettivi dichiarati;

3. avvio dei Voucher Sociali associati a sistemi di accreditamento, strumento di effettiva personalizzazione dell’offerta di servizi sociali che consente ai cittadini di utilizzare.
Un sistema di welfare generativo e risolutivo, in grado di rispondere con immediatezza e flessibilità, ai bisogni crescenti del città di Potenza.

A questo si aggiunge il PN Metro, programma di rigenerazione urbana di aree a rischio fragilità; l’Amministrazione ha selezionato alcune linee di intervento ed alcuni spazi da dedicare al programma con interventi di rifunzionalizzazione e potenziamento della funzione”.
Nello specifico gli spazi individuati sono i locali comunali di via Fabio Filzi, da dedicare all’Housing Fisrt, spazi attualmente in ristrutturazione; il Centro Sociale di Malvaccaro, a partire dall’Auditorium da potenziare nelle possibilità di fruizione; l’attuale sede del Centro Servizi Basilicata e i locali di Via Verona, da riqualificare in una logica di hub&spoke dei Servizi Sociali.
“Abbiamo avviato attività e risorse destinate alla spesa sociale per un totale di 14 milioni di euro – ha sottolineato Fernando Picerno, assessore alle Politiche sociali – un risultato importante che, in tre anni, ha triplicato il valore dell’azione dei Servizi sociali in favore della cittadinanza e a sostegno dei bisogni rilevati dall’Amministrazione”.


ARTICOLI CORRELATI ▶