LATRONICO, IL COMUNE CERCA SPOSNOR PER I SUOI BOSCHI

LATRONICO, IL COMUNE CERCA SPOSNOR PER I SUOI BOSCHI

Sponsor cercasi per valorizzare i boschi del Comune di Latronico. Scade il 12 febbraio prossimo l'avviso pubblicato sul sito istituzionale del comune dell'area sud della Basilicata, per la ricerca di "Sponsor a cui affidare la progettazione di un consorzio forestale". 

Il Comune di Latronico che, in qualità di soggetto responsabile della procedura di sponsorizzazione assumerà il ruolo di sponsee, si riserva di individuare i candidati con i quali eventualmente stipulare il contratto di sponsorizzazione.

Le offerte di sponsorizzazione, precisa l'amministrazione latronichese,  "avranno ad oggetto la stesura degli atti preordinati alla costituzione di un Consorzio Forestale volontario, senza fine di lucro e con attività esterna,  dotato di personalità giuridica, equiparato all'azienda speciale singola o consorziale ed al Consorzio Forestale di cui agli artt. 139 e 155 del R.D. 30 dicembre 1923 n. 3267, che coinvolga proprietà agro-silvo-pastorali, pubbliche e/o private, singole o associate, e ogni altra impresa od ente avente attività connesse o affini con la gestione delle risorse ambientali".

Il costituendo Consorzio Forestale  avrà come obiettivi la conservazione, difesa e valorizzazione delle risorse forestali, zootecniche ed agricole; la coltivazione, raccolta e commercializzazione dei prodotti del bosco, del sottobosco; lo sviluppo dell'alpicoltura, la lavorazione e la commercializzazione dei suoi prodotti, il miglioramento e la valorizzazione dei pascoli ; della coltivazione, la lavorazione e la commercializzazione delle piante officinali; il recupero e la valorizzazione delle specie e varietà erbacee e arboree autoctone, tradizionali e antiche; il recupero specifico della filiera del castagno e la valorizzazione delle selve castanili; attività di giardinaggio e complementari.

Oltre alle attività di valorizzazione dei boschi veri e propri, il consorzio avrà anche tutta una serie di compiti collaterali, quali: attività di sgombero neve per privati e enti pubblici; gestione delle sorgenti e delle reti idriche di proprietà del Consorzio; costruzione, gestione e manutenzione della viabilità forestale sia di proprietà che affidata da terzi, privati o enti pubblici , in quest'ultimo caso in forza di specifiche convenzioni; la tutela dell'ambiente naturale, in particolare il miglioramento dell'assetto idrogeologico dei terreni anche mediante l'esecuzione di opere e di lavori di sistemazione idraulico forestali; cura e manutenzione in generale del territorio di propria competenza o affidato in gestione; formazione professionale di addetti forestali

 


ARTICOLI CORRELATI ▶