Bandiera arancione

SETTE COMUNI LUCANI CON LA BANDIERA ARANCIONE DEL TOURING CLUB

Sono sette le Bandiere arancioni lucane del Touring club: Aliano, Castelmezzano, Castelsaraceno, Guardia Perticara, San Severino Lucano, Sasso di Castalda e Valsinni.

La bandiera arancione viene assegnata attraverso un processo di certificazione ai comuni dell’entroterra che sanno esprimere grandi eccellenze in termini ambientali, culturali, enogastronomici, di accoglienza e di innovazione sociale e che trovano nel turismo una concreta opportunità di rilancio, nonostante le difficoltà dovute alla situazione di marginalità.

Il sindaco Franco Fiore di San Severino Lucano, a Milano, in queste ore sta partecipando alla proclamazione ufficiale del suo comune nell’elenco del prestigioso riconoscimento.

Il piccolo comune del Pollino fa parte dei 244 comuni che il Touring Club Italiano ha insignito del marchio di località eccellenti riconosciute dall’associazione che da oltre centoventi anni si occupa di turismo, cultura e ambiente. Soddisfazione esprime il sindaco Franco Fiore.
La Bandiera arancione, lo ricordiamo, è un marchio di qualità turistico-ambientale per le località dell’entroterra, viene conferita dal Touring Club Italiano sulla base di rigorose valutazioni quantitative e qualitative, supportate da un sopralluogo anonimo effettuato da parte degli esperti del Tci.

Una iniziativa volta a promuovere uno sviluppo turistico sostenibile, dove la tutela del territorio e del patrimonio è connessa all’autenticità dell’esperienza di viaggio, la Bandiera arancione viene assegnata alle località che non solo godono di un patrimonio storico, culturale e ambientale di pregio, ma sanno offrire al turista un’accoglienza di qualità, ed è uno strumento di valorizzazione del territorio.

“Non posso che esprimere soddisfazione per questo importante riconoscimento che ci viene riconfermato per la terza volta, l’assegnazione è del 2018. Per noi è un vanto e un pregio essere inseriti nell’elenco delle località certificate dal Tci. Sappiamo che agli onori si aggiungono gli oneri, naturalmente ci sforzeremo di migliorare ancora di più la qualità della nostra offerta turistica e dei nostri servizi”.


ARTICOLI CORRELATI ▶