Incontro Caritas Villa d’Agri

APRE UN CENTRO DI ASCOLTO CARITAS A VILLA D’AGRI

È stato inaugurato nella giornata di ieri a Villa d'Agri (Piazzetta Unità d'Italia) il centro di ascolto "San Francesco" della Caritas Parrocchiale.

Sì tratta di un luogo di supporto e prossimità al servizio della zona pastorale della Val d'Agri, unitamente al centro d'ascolto parrocchiale di Grumento inaugurato lo scorso settembre e si rivolgerà in primis - ma non solo - agli abitanti della popolosa frazione di Marsicovetere, nella quale, ad oggi, sono circa 40 le famiglie in difficoltà accompagnate in un percorso di sostegno che esula il mero assistenzialismo mettendo al centro le persone, le fragilità umane, le difficoltà socio economiche, le varie forme di solitudine ed emarginazione al fine di superarle riappropriandosi di una dignitosa ed edificante esistenza.

La struttura sarà aperta il giovedì dalle 10 alle 13. "Sarà un importante punto di riferimento in Val d'Agri. Ringrazio il sindaco per aver messo a disposizione questa struttura, don Peppino Lapadula per aver promosso il dialogo portando avanti questa iniziativa e i tanti volontari per operare nella fede e nella carità in Cristo. Al centro ci sia la persona nella sua dignità più profonda. Le povertà materiali ed interiori trovano risposta nella carità che si fa servizio nell'aiutare un fratello, è questo il riconoscimento della parola del Signore", ha detto mons. Salvatore Ligorio Arcivescovo della Diocesi di Potenza - Muro L - Marsico N. Per Don Peppino Labriola: "Ci sono i falsi poveri ma soprattutto i veri poveri che si notano poco, silenziosi e dignitosi. Nella Valle c'era un profondo bisogno di questo centro". Il primo cittadino di Marsicovetere, Zipparri, rivolgendo un pensiero speciale a Don Antonio Petrone, di recente tragicamente scomparso, ha sottolineato gli sforzi della sua Amministrazione e l'impegno profuso dal vicesindaco Molinari e tutti gli uffici competenti aggiungendo che l'auto del compianto assessore Giampietro, venuto prematuramente a mancare, è stata donata dalla famiglia all'Amministrazione e sarà usata per i servizi sociali.

Un gesto dal profondo valore simbolico. "In questo centro ci sarà tanta resilienza", ha ribadito Zipparri, richiamando l'attenzione sulla povertà del nostro tempo e sulle dipendenze. "Marsicovetere è capofila di 19 Comuni e riceve supporto dal Ministero delle Politiche sociali. In un territorio molto vasto come questo, c'è il benessere affiancato da numerose difficoltà, tra queste una delle più preoccupanti riguarda la ludopatia", ha detto il primo cittadino.

“Grazie al gruppo parrocchiale, a Don Peppino Lapadula che ha colto l'invito a sollecitare la sua comunità affinché qualcuno si potesse formare e si rendesse disponibile per questa zona pastorale. Grazie al sindaco e a tutta l'Amministrazione per aver messo a disposizione questo locale in un punto davvero strategico", ha affermato con non poca soddisfazione il direttore di Caritas diocesana di Potenza - Muro L - Marsico N, Marina Buoncristiano. "Questo spazio si rivolge a chi è in difficoltà economica, a chi ha bisogno di un sostegno verbale e di una carezza" e riferendosi direttamente a mons. Ligorio: "Ringrazio Sua Eccellenza per averci ascoltato e supportato in questi anni affinché le Caritas fossero al centro delle parrocchie. Quando mons. Ligorio è arrivato nella nostra Diocesi avevamo solo 10 Centri di ascolto parrocchiali, grazie al suo camminarci accanto oggi inauguriamo il 26esimo centro di ascolto. Un passo spedito e tanto amore che Lei non ci ha mai fatto mancare", ha concluso Buoncristiano.


ARTICOLI CORRELATI ▶