NUOVI VERTICI DELLA RETE DEGLI STUDENTI MEDI

Sì sono conclusi i lavori del III Congresso Regionale della Rete degli Studenti Medi Basilicata, durante il quale è stata eletta il  nuovo Esecutivo regionale composto da Teresa D'onofrio come Segretaria Generale, Enrico Vaccaro come Responsabile organizzazione,  Antonio Masini Responsabile comunicazione, Angela Bianco membro di Esecutivo Segreteria e Loris Curcio come invitato permanente. Inoltre è stata rinnovata  anche la direzione regionale.

Teresa D’Onofrio, Segretaria della RdSM Basilicata dichiara: “Questo congresso si inserisce una fase indubbiamente complessa, costellata di sfide nel contesto politico internazionale quanto nazionale e locale. La risposta dei giovani e degli studenti è quello di una pronta opposizione a politiche di conservazione e di repressione del dissenso. Il congresso è stato quindi un modo per riflettere sulle priorità che come sindacato studentesco vogliamo portare avanti e avanzare la lotta che quotidianamente portiamo dentro fuori le scuole

Al centro del dibattito temi fondamentali per la condizione giovanile in Basilicata, già in un primo momento elaborati nel documento “Rimanere per scelta” presentato in vista delle elezioni regionali di questa.

Continua Antonio Masini, Responsabile comunicazione della RdSM Basilicata: “ Come studenti nelle vicine mobilitazioni di questo autunno vogliamo portare avanti una piattaforma generazionale che parli a tutti gli studenti e le studentesse della Regione. Diritto allo studio, trasporti, socialità e aggregazione, sostiene ambientale e sociale sono al centro della nostra riflessione e la nostra stella polare per portare realmente la narrazione degli studenti del dibattito pubblico Lucano, che spesso ignora la voce degli studenti in lotta.”

Allo stesso tempo il congresso ha avuto come obiettivo quello di rafforzare le pratiche e gli strumenti che la rete utilizza per rappresentare al meglio gli studenti delle studentesse. 

Continua Enrico Vaccaro, Responsabile Organizzazione della RdSM Basilicata: “ pensiamo che la rappresentanza sia al centro della vita degli studenti e che questa debba essere rivitalizzata e resa capace di cambiare le condizioni che gli studenti vivono ogni giorno nelle scuole. Ci proponiamo di connettere studenti e studentesse da tutta la regione che vogliono mettersi in gioco per portare il cambiamento nei luoghi del sapere”

Riprende il tema del congresso Angela bianco, della RdSM Basilicata:“Le radici di questi anni di lotta non si possono sradicare, come dice il nome del congresso, perché pensiamo che tutti i militanti e tutti i ragazzi che provano a portare un cambiamento abbiano un ruolo fondamentale in quella che è la nostra regione, che vive un vuoto di politica e di impegno concreto e  radicale”

Conclude Loris Curcio della RdSM Basilicata: “Come detto già in precedenza questo congresso è solo un punto di partenza di un lavoro che inizia da oggi per conquistare le piazze di tutta la regione, per dimostrare anche che non siamo costretti a un declino che sembra inevitabile e che ci sta portando un problema di agibilità democratica e di benessere collettivo dei Lucani e delle lucane.”


ARTICOLI CORRELATI ▶